Piše: Dotto Nicola

Ho avuto il piacere di stare dieci giorni nelle isole Canarie, specificamente a Lanzarote ed aFurteventura. Sono stai dieci giorni molto intensi e densi di avvenimenti che mi hanno portato ad amare queste isole, non solo per paesaggi, sole e mare, ma anche per lo spirito dei suoi abitanti e di chiunque risieda lí per almeno un po’: è impossibile non adattarsi e lasciarsi “contaminare” da tutto ciò!
Ho visto che generalmente esistono due tipi di persone, i mattinieri ed i nottambuli. Questi sono i due poli opposti, ad ogni modo per la gioia della seconda categoria, le 8 del mattino è un concetto non concepito dalla maggior parte degli abitanti delle isole: tutto parte tardi e tutto termina tardi. Vedere i bar ancora chiusi alle 9 del mattino, almeno per me, è stata una gioia. Un abitante di Lanzarote, descrivendomi questo tipo di attitudine e dandomi anche il benvenuto, mi ha fatto notare che “questa è l’isola in cui nessuno ha fretta ed in cui tutto si puó fare dopo”.

Vedere il ritmo molto più rilassato rispetto all’Italia ma comunque anche rispetto a qualsiasi stato Europeo, invita caldamente a riflettere indipendentemente se ad uno piace svegliarsi presto o tardi!
Questo tipo di atmosfera, vedo che rilassa moltissimo le persone tirando fuori molte volte il meglio di loro, è infatti stupendo uscire per i bar locali e vedere con quanta gente si può fare amicizia anche senza l’inglese o parlare spagnolo. Noi italiani aggiungiamo sempre la “s” dopo la parola italiana per farci capire (e speriamo che il trucco funzioni), ma dubito che questo non accada anche per una persona che non parli una lingua latina. Sono molto accoglienti, come del resto tutti gli spagnoli e ci si sente a casa e con uno spirito completamente rinnovato non appena si tocca suolo canario. Nonostante ogni isola ha le sue peculiarità, questo tipo di mentalità ho visto che è onnipresente!

Quello che mi ha fatto capire questa esperienza, è che non serve per forza una New York o una Londra per essere felici (senza nulla togliere alle due bellissime città in questione), bensì basta buona gente, buoni amici, buon cibo ed un ambiente bello e salutare in tutto. Shopping sfrenato, sovraffollamento, stress, traffico, smog… vale davvero la pena tutto questo per avere in cambio eventi, concerti, mostre, locali e via dicendo? Non penso di essere il primo a pormi questa domanda, eppure sono cose alle quali mi viene difficile molte volte rinunciare anche solo all’idea di poter avere. Non saprei che risposta dare: è una domanda che mi faccio ancora tutt’ora che sono ahimè tornato.

Il rovescio della medaglia è forse vedere quanto turismo magari inconsapevole di tutto questo venga nell’isola e rimanga chiusa dentro l’hotel solo perché ha una bella piscina, ed anche come ci siano, esagerando, più pub inglesi o locali pensati per turisti in generale, rispetto a luoghi tipici canari.

Un problema decisamente contemporaneo è anche la mancanza di case, in quanto molti turisti, tra cui molti pensionati, acquista casa li, riducendone il numero di quelle disponibili e facendone aumentare il prezzo di quelle disponibili visto l’enorme richiesta. Insomma al contrario di quanto pensavo, anche senza andare nella capitale dell’isola, i prezzi degli affitti raggiungono tranquillamente i prezzi di una cittá Europea.

Concludendo, invito tutti a passare quanto piú tempo possibile in queste isole e lasciarsi contaminare da loro e dalla loro gente,non ve ne pentirete e, ad ogni modo, un pub inglese è sempre una bella scelta!

Imao sam zadovoljstvo da ostanem deset dana na Kanarskim ostrvima, posebno u Lanzarote i Fourte ventura. To su deset veoma intenzivanih dana i puno događaja koji su učinili da volim ta ostrva, ne samo za pejzaže, sunce i more, ali i duh naroda. Nemoguće je ne prilagoditi se i “kontaminirati” od svega ovoga! Video sam da postoje uglavnom dve vrste ljudi, ranoranioci i noćne ptice. To su dva suprotna pola, u svakom slučaju za radost druge kategorije, osam ujutro je koncept koji većina stanovnika ostrva nije zamišljao: sve počinje kasno i sve se završava kasno. Videti da su barovi još uvek zatvoreni u 9 ujutro, barem za mene, bila je radost. Stanovnik Lanzarote, koji opisuje ovu vrstu stava, pozdravljajući je, istakao je da “ovo je ostrvo u kojem se niko ne žuri i gde se sve može učiniti kasnije”.

Gledajući tempo mnogo je opušteniji od Italije, ali u svakom slučaju i u odnosu na bilo koju evropsku državu, toplo vas poziva da razmislite bez obzira da li volite da se probudite rano ili kasnije! Ovakva atmosfera, vidim da opušta mnoge ljude, zaista je divno izaći u lokalne barove i videti koliko ljudi mogu da sklapaju prijateljstva čak i bez engleskog ili španskog. Mi Italijani uvek dodamo “s” nakon italijanske reči da nas razumeju (i nadamo se da trik radi), ali sumnjam da se to dešava. Oni su veoma dobrodošli, kao i svi Španci, a vi se osećate kao kod kuće i s potpuno obnovljenim duhom čim dodirnete kanarsko tlo. Iako svako ostrvo ima svoje specifičnosti, ovakav vid mentaliteta video sam da je sveprisutan!

Ono što sam shvatio iz ovog iskustva je da ne morate da idete u  Njujork ili London da budete srećni (iako su ovo dva prelepa grada), jer i ovde ima dovoljno dobrih ljudi, dobrih prijatelji, dobre hrana i zdravo okuženje. Neograničena kupovina, prenatrpanost, stres, saobraćaj, smog … da li je to zaista vredno u odnosu na  događaje, koncerate, izložbe, klubove i tako dalje? Mislim da nisam prvi koji sam postavio ovo pitanje, a ipak su to stvari od kojih mi je teško odustati čak i od ideje. Ne znam koji odgovor da dam: to je pitanje koje danas postavljam kad se vratim.

Loša strana je možda videli kako turisti možda nisu svesni da su na ostrvu pa ostaju  zaključani u hotelu samo zato što ima lep bazen,  ili više engleskih i lokalnih pabova namenjeni turistima, u poređenju sa tipičnim kanarskim mestima.

Vrlo savremen problem je i nedostatak kuća, jer mnogi turisti, uključujući i mnoge penzionere, kupuju kuće, smanjivši broj raspoloživih, i povećavajući cenu dostupnih,  imajući u vidu ogromnu potražnju. Ukratko, suprotno onome što sam mislio, čak i bez odlaska u glavni grad ostrva, cene za iznajmljivanje lako dosegnu cene evropskog grada.

U zaključku, pozivam sve da provedu više vremena na ovim ostrvima i biće kontaminirani njima i njihovim ljudima, nećete se pokajati i, u svakom slučaju, engleski pab je uvek dobar izbor!